LA DOMOTICA CONFORME ALLO STANDARD Z-WAVE



BREVE INTRODUZIONE ALLO STANDARD Z-WAVE.

Z-WAVE è un protocollo di comunicazione e interoperabilità wireless progettato appositamente per vari dispositivi elettronici, il cui ambito di utilizzo comprende l'automazione negli ambienti residenziali, commerciali, ricettivi e assistenziali e le cui applicazioni spaziano dalla Domotica, alla telesorveglianza e alla telemedicina, includendo l'intrattenimento domestico (audio, video e gaming), l'illuminazione e la climatizzazione ambientale, il controllo accessi, nonché la gestione di sistemi e apparecchiature per l'efficientamento e il risparmio energetico.

Il protocollo Z-WAVE venne definito nel 2001 in Danimarca dalla startup Zen-Sys, poi acquisita nel 2008 dall'azienda americana Sigma Designs.
Il primo dispositivo Z-WAVE venne certificato nel 2004.
Con il tempo il protocollo si è sviluppato, affermato e consolidato, diventando uno standard internazionale per la realizzazione di reti mesh, interoperabili e a bassa potenza.
Il protocollo Z-WAVE supporta la comunicazione bidirezionale tra i dispositivi abilitati, permettendo a prodotti di costruttori diversi di funzionare assieme e interoperare in modo trasparente.
Z-WAVE utilizza un flusso di dati ridotto per esplicita scelta e volontà progettuale.
Ciò permette infatti di implementare una comunicazione a bassa latenza con una velocità di trasmissione dei dati dell'ordine dei 100 kbps.

Lo standard Z-WAVE fa dell'interoperabilità delle apparecchiature di costruttori diversi e terze parti uno dei propri punti di forza e persegue tale obiettivo anche tramite un rigoroso processo di certificazione e validazione dei dispositivi che vengono immessi sul mercato.
L'ecosistema dello standard Z-WAVE annovera più di 2.400 prodotti certificati, di cui è garantita al 100% l'interoperabilità.
I dispositivi Z-WAVE sono progettati per operare con frequenze attorno ai 900 MHz, quindi sotto la soglia dei Giga Hertz.
L'utilizzo di tale banda di frequenze permette di evitare interferenze con sistemi WiFi, Bluetooth e con altri sistemi wireless che operano nella banda dei 2,4 o 5 GHz.
Inoltre, come noto, i segnali radio con frequenze inferiori a 1 GHz sono in grado di attraversare le pareti degli edifici con maggiore facilità, assicurando pertanto una trasmissione di dati, telegrammi e messaggi più efficiente e affidabile.




In tutta Europa dispositivi e apparecchiature Z-WAVE operano alla frequenza di 868,4 MHz, all'interno quindi della banda non licenziata SRD860 che prevede una trasmissione dati con un duty cycle del 1% e una potenza irradiata efficace (ERP) massima di 25 mW.
I dispositivi Z-WAVE rispettano quindi limiti ancora più stringenti di quelli normativi, evitando così problematiche o timori di inquinamento elettromagnetico nelle abitazioni e nei contesti in cui vengono installati.
Nel resto del mondo le frequenze impiegate dallo standard Z-WAVE sono leggermente diverse, anche se sempre attorno ai 900 MHz.
I livelli MAC e fisico del protocollo Z-WAVE sono stati adottati dall'ITU e costituiscono in larga parte lo standard T G.99593 la cui evoluzione e gestione tecnica è affidata a un'organizzazione mondiale composta da oltre 700 membri e denominata Z-WAVE Alliance.


✔  LA CERTIFICAZIONE Z-WAVE PLUS

Con la denominazione Z-WAVE PLUS è stato definito un nuovo programma di certificazione che consente a progettisti e consumatori di identificare agevolmente sul mercato i prodotti che sfruttano la piattaforma hardware Z-WAVE "Next Generation" introdotta di recente, nota anche come Z-WAVE serie 500 o quinta generazione dello standard Z-WAVE.
Le soluzioni certificate Z-WAVE PLUS presentano funzionalità aggiuntive ed estese che migliorano la user experience e rendono le installazioni domotiche ancora più veloci e facili da configurare.




Con l'introduzione della piattaforma hardware "Next Generation" della serie 500 l'ecosistema Z-WAVE si è notevolmente rinforzato e offre a consumatori, proprietari di case, integratori di sistema e fornitori di servizi un range operativo più esteso (+67%), una maggiore durata delle batterie (+50%), una maggiore larghezza di banda (+250%), una nuova funzionalità Plug-n-Play di inclusione in rete, 3 nuovi canali RF aggiuntivi con migliore immunità al rumore, una migliore auto-diagnosi e tolleranza agli errori implementata con la nuova funzione Explorer Frame, un nuovo metodo standardizzato Over The Air (OTA) per gli aggiornamenti dei firmware dei dispositivi e altro ancora, tutti aspetti peraltro funzionalmente e totalmente compatibili con i prodotti Z-WAVE già esistenti e basati su piattaforme hardware precedenti.


Link e file di approfondimento


COMMERCIALIZZIAMO IN ESCLUSIVA PER L'ITALIA
INNOVATIVE MATTONELLE LUMINOSE FOTOVOLTAICHE

SONO NOSTRI I MIGLIORI SISTEMI
DI VIDEOSORVEGLIANZA

TRATTIAMO SOLO LE PIU' AVANZATE TECNOLOGIE
PER LA VIDEOSORVEGLIANZA E LA VIDEOCITOFONIA

PROPONIAMO DIMORE STORICHE, VILLE E
MASSERIE IN VENDITA NEL SUD DELLA PUGLIA

CHI SIAMO E
DI COSA CI OCCUPIAMO

LINK
ISTITUZIONALI

LivingTECH | Domotica, Smart & Assisted Living Technologies
© All rights are reserved. Powered by Blogger.